Presidente DECIBA Gaetano Vilnò Banche come “passare da controllati a controllori 3 chiavi da conoscere “

Le tre regole. Come risolvere ogni problema

Le tre regole. Come risolvere ogni problema

Le banche ormai controllano la nostra esistenza,uno dei massimi esperti in questa materia il Presidente Deciba Dott.Gaetano Vilnò mi svela tre semplici regole .

1° PASSAGGIO

deciba_banche_curiosita

Un passaggio fondamentale per andare avanti è la curiosità,la voglia di informarsi e diventare consapevoli di cosa è possibile e di cosa no farà la differenza fra un successo e un insuccesso.
Dobbiamo necessariamente affidarci alla nostra curiosità,dobbiamo capire come attaccare la banca e con quali strumenti. Il proprio legale o commercialista non è necessariamente esperto in matematica finanziaria,peggio ancora,chiedere al proprio consulente bancario se è possibile controllare il proprio conto corrente,mutuo,leasing .
Art.1815 Legge 108/96 questi i termini di legge che stabiliscono il reato di Usura,in questo caso la banca dovrà restituire tutti gli interessi versati .
Possiamo parlare anche dell’incauta vendita di diamanti,azioni,obbligazioni subordinate,che attraverso un raggiro di normative le fanno passare come consulenza e non come un vero prodotto finanziario .
Informarsi,questa è l’unica soluzione,decidere il proprio professionista e partire .

2° PASSAGGIO

preanalisi_conto_corrente_deciba_gaetano_vilno

Una volta scelto il professionista di fiducia dobbiamo procedere ad un accertamento,questo passaggio ci permette di capire se vale la pena o meno di aprire una trattativa con la banca.
Possiamo controllare il conto corrente,Mutuo,leasing,prestiti,teniamo presente che la banca deve rispettare la Legge come qualsiasi altra azienda,se sbaglia ,paga . In Italia ci sono molte proposte di professionisti di vario tipo,noi abbiamo selezionato quelli che a nostro parere sono adeguatamente preparati per informazioni www.deciba.it

3 PASSAGGIO

risarcimento_banca_usura_deciba_diritto_bancario

Una volta stabilito il reato o illecito si inizia una procedura di transazione con la Banca,questa fase necessita di perizia e relazione legale,questo servizio è a pagamento. Solitamente in ragione dei risultati si decide se andare avanti o fermarsi. La banca in questa fase non può chiudervi il conto e fare manovre strane,se o facesse rischia un reato penale,ricatto .Una volta arrivati alla mediazione ci sono due possibilità,la banca paga la banca non paga,nel secondo caso portiamo davanti al Giudice il caso. Per la Banca è molto rischiosa la seconda fase,non solo può perdere ma anche pagare i danni che arrivano fino al doppio della richiesta stessa .Solitamente la banca vince per la paura del dubbio del giudizio,davanti alla Legge la banca diventa come qualsiasi azienda Italiana.

Vale la pena informarsi

www.deciba.it
wwww.deciba-professional.it

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mutuo in Usura : Art.1815 Se sono convenuti interessi usurari la clausola è nulla e non sono dovuti interessi

mutuo_usura_normativa_deciba_controllo

Ignoranza Ignoranza Ignoranza ,questa la più grande forza delle banche e delle lobby in generale,spesso la paura e i dubbi devono essere risolti con una semplice PILLOLA
L’INFORMAZIONE .

In collaborazione con DECIBA (www.deciba.it) vi invitiamo a leggere e divulgare questa informazione,probabilmente alla fine della lettura avrai la voglia di controlla il tuo rapporto bancario,precisiamo che è possibile verificare sia conto correnti affidati sia mutui sia leasing

La Pre analisi del mutuo è gratuita per i soli privati
Info:Email financialsolution@libero.it 0521/241417 www.deciba.it

ORA LEGGI E DIFFONDI L’INFORMAZIONE

L’attuale legge “anti-usura” : n° 108 del 7 marzo 1996 ( in vigore a tutti gli effetti il 3/4/1997) sostituisce definitivamente gli artt.644 e 644 bis del cod. pen. ( riguardanti rispettivamente l’usura vera e propria e quella impropria: la prima quando l’usurato versa in stato di bisogno e l’altra quando l’usurato svolge attività imprenditoriale o professionale e si trova in condizioni di difficoltà economiche – finanziarie.

L’art.1 della predetta legge è il seguente:

Chiunque si fa dare o promettere, sotto qualsiasi forma, per sé o per altri, in corrispettivo di una prestazione di denaro o di altra utilità, interessi o altri vantaggi usurari, è punito con la reclusione da uno a sei anni e con la multa da lire sei milioni a lire trenta milioni.
Alla stesse pena soggiace chi, fuori del caso di concorso nel delitto previsto dal primo comma, procura a taluno una somma di denaro o altra utilità facendo dare o promettere, a sé o ad altri, per la mediazione, un compenso usurario.
La legge stabilisce il limite oltre il quale gli interessi sono sempre usurari. Sono altresì usurari gli interessi, anche se inferiori a tale limite, e gli altri vantaggi o compensi che, avuto riguardo alle concrete modalità del fatto e al tasso medio praticato per operazioni similari, risultano comunque sproporzionati rispetto alla prestazione di denaro o di altra utilità, ovvero all’opera di mediazione, quando chi li ha dati o promessi si trova in condizioni di difficoltà economica e finanziaria.
Per la determinazione del tasso di interesse usurario si tiene conto delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse, collegate alla erogazione del credito.

risarcimento-danni-mutuo_usura_deciba

Le pene per i fatti di cui al primo e secondo comma sono aumentate da un terzo alla metà: (1) se il colpevole ha agito nell’esercizio di un’attività professionale, bancaria o di intermediazione finanziaria mobiliare, (2) se il colpevole ha richiesto in garanzia partecipazioni in quote societarie o aziendali o proprietà immobiliari; (3) se il reato è commesso in danno di chi si trova in stato di bisogno; (4) se il reato è commesso in danno di chi svolge attività imprenditoriale, professionale o artigianale; (5) se il reato è commesso da persona sottoposta con provvedimento definitivo alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale durante il periodo previsto di applicazione e fino a tre anni dal momento in cui è cessata l’esecuzione.
Nel caso di condanna o di applicazione di pena ai sensi dell’art.444 CPP, per uno dei delitti di cui al presente articolo, è sempre ordinata la confisca dei beni che costituiscono prezzo o profitto del reato ovvero di somme di denaro, beni e utilità di cui il reo ha la disponibilità anche per interposta persona per un importo pari al valore degli interessi o degli altri vantaggi o compensi usurari, salvi i diritti della persona offesa dal reato alle restituzioni e al risarcimento dei danni.

Se hai ancora dei dubbi guarda questo interessante video per capire la “forza del dubbio”

Le novità sostanziali introdotte dalla predetta legge consistono:

deciba_associazione_legge_usura_risarcimento

1) Nel considerare lo stato di bisogno o di difficoltà economico-finanziaria non più necessarie per la configurazione del reato di usura, bensì quali aggravanti del reato stesso. (art.1).

2) Nel determinare (art.2) un limite di tasso oltre il quale gli interessi sono sempre usurari: “tasso medio risultante dall’ultima rilevazione pubblicata nella G.U., relativamente alla categoria di operazioni in cui il credito è compreso, aumentato della metà”.

La predetta rilevazione, effettuata trimestralmente dal Ministero del tesoro, sentiti la Banca d’Italia e l’Ufficio Italiano dei Cambi (UIC),

individua il tasso effettivo globale medio annuo (comprensivo di commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e spese, escluse solo quelle per imposte e tasse) applicato da banche e società finanziarie nel trimestre precedente;
tiene conto della variazione del tasso ufficiale di sconto (T.U.S.) correggendo i predetti valori;
comporta la classificazione per categorie di operazioni omogenee in base alla natura, oggetto, importo, durata, rischi e garanzie delle operazioni;
prevede la pubblicazione sulla G.U. dei tassi medi rilevati.

legge_usura_deciba_mutuo

Dispositivo dell’art. 1815 Codice Civile

Codice Civile → LIBRO QUARTO – Delle obbligazioni → Titolo III – Dei singoli contratti (artt. 1470-1986) → Capo XV – Del mutuo
Salvo diversa volontà delle parti il mutuatario deve corrispondere gli interessi al mutuante Per la determinazione degli interessi si osservano le disposizioni dell’articolo 1284.

Se sono convenuti interessi usurari la clausola è nulla e non sono dovuti interessi

Ora non ti resta che attivare un’accertamento

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 90

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 90

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

GRILLO BERLUSCONI RENZI L’ITALIA CHE NON VOTA

berlusconi-renzi-grillo-movimentorevolution

GRILLO BERLUSCONI RENZI L’ITALIA CHE NON VOTA

La possiamo girare come vogliamo e difficilmente troveremo giornali che scrivono questo,i tre Leader politici non convincono più .

Siamo a oltre il 50% gli Italiani che non votano,questo dato è in continuo aumento,ci sono dati matematici indiscutibili,eppure i grandi giornali fanno finta di nulla .

Beppe Grillo ha deluso,166 parlamentari hanno fatto meno di 3 parlamentari dei Radicali “GRANDE PANNELLA ” Molti hanno cambiato casacca e nessuno del movimento 5 stelle si è mai dimesso .

La politica fa gola,mettere persone con nessuna capacità né politica né professionale ha provato l’inevitabile,il nulla. Bravo DIMAIO E IL DIBBA,certo hanno capito il mestiere politico,risultati ? zero .

Abbiamo RENZI messo al Governo senza voto,abbiamo il terzo Governo senza voto ,lo possiamo tranquillamente chiamare COLPO DI STATO ,eppure tutto passa inosservato .

Il Berlusca ancora in forma Ieri da Vespa dichiara la ricerca affannosa di un Leader del centro destra, e si replica la coalizione SALVINI/MELONI .

A Grillo dobbiamo che per la prima volta ha cambiato le carte in tavola e gli schemi,ma non basta . Beppe Grillo è un comico e ragiona da comico,abbiamo bisogno di persone serie pronte ad opporsi ad un sistema politica che da troppo tempo detta legge a sfavore di imprese e Cittadini.

Non sappiamo chi potrebbe essere,magari un’imprenditore,sappiamo che per fare un Partito Politico ci vogliono soldi chi pensa il contrario non ha capito nulla .

Beppe Grillo è riuscito al grande risultato grazie alla sua popolarità,pensate se domani Celentano decidesse di entrare in Politica ,bè ,avrebbe 80% non pensate ?

Un Paese con grande crisi Politica tenta sempre l’estremo,le parole chiavi sono sempre le stesse

IMMIGRATI
MENO TASSE
PIU LAVORO

La maggior parte della Politica Mondiale si basa su questi psuedo principi ,facili,semplici da comprendere,CA…. Cè CRISI COLPA DEL NERO !

La Maggior parte delle volte danno facili soluzioni a problemi ben più complessi,ma funziona,funziona da sempre .

Non sappiamo cosa succederà alle prossime elezioni ma quello che sappiamo che l’assenteismo è in continuo aumento e tutti gli attuali Politici non convincono oltre il 50% degli Italiani .

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Pubblico preferito della Pagina Facebook: Cos’è e perché è importante?

movimentorevolution_trucchi_facebbok

Hai creato una pagina Facebook ma non sei soddisfatto dalla qualità e dalla quantità delle persone raggiunte? In altre parole, non ritieni che la portata della pagina rientri nelle aspettative di target? È un problema comune, che può essere arginato utilizzando un’unica impostazione che in pochi conoscono: il pubblico preferito della pagina.

È tutta una questione di target, lo ripeto spesso. Sia che si parli di Facebook Ads, sia che si parli di post organici, il target è la chiave del successo. Bisogna raggiungere le persone giuste e mostrare loro i contenuti giusti, motto tra l’altro alla base del sistema Facebook e del suo Algoritmo.

Se hai o gestisci una o più pagine Facebook, ti spiego perché dovresti subito configurare l’impostazione di pubblico preferito della pagina. Nel giro di poche settimane vedrai un netto miglioramento della visibilità organica della pagina, garantito.

Non dovremmo cercare di raggiungere più persone possibili?

I contenuti di una pagina sono per sua natura pubblici, ovvero visibili a tutti. Chiunque abbia un profilo, può visitare una pagina e vedere i suoi contenuti, o può scegliere di cliccare “mi piace” per riceverli nella sezione notizie.

Uno degli errori comuni delle aziende su Facebook è quello di cercare in tutti i modi di aumentare i mi piace (leggi perché non dovresti comprare fan) e le persone raggiunte di una pagina senza preoccuparsi della qualità di queste.

Nulla di male in tutto ciò. Il problema sta nel fatto che su Facebook per ogni secondo ci sono potenzialmente migliaia di notizie da mostrare per ogni utente, e il sistema non può mostrarle tutte. L’algoritmo deve scegliere i contenuti giusti per le persone giuste e per farlo utilizza più di 100.000 variabili.

Tra queste variabili le più importanti sono quelle relative al coinvolgimento generato dai nostri post. In breve, se il nostro post viene visto dalle persone sbagliate (non interessate) Facebook penserà che è un post poco interessante e ne limiterà la visibilità; viceversa, se il post viene visto dalle persone giuste (interessate) il sistema penserà che è un contenuto interessante da far vedere a più persone.

La risposta alla domanda: “non dovremmo cercare di raggiungere più persone possibili?” dipende dunque dalla qualità di queste.

Cosa fare allora per raggiungere le persone giuste?

Dobbiamo in qualche modo educare l’algoritmo segnalando le persone per noi più interessanti; il nostro target insomma.

Un’impostazione simile a quella che sto per segnalarvi l’avevo annunciata poco tempo fa: Audience Optimization, che permette di scegliere un target per la visibilità di ogni singolo post in modo da cercare di raggiungere persone molto in target.

Il pubblico preferito della Pagina

L’impostazione di cui vi parlo oggi è accessibile dalle impostazioni della pagina, alla voce “pubblico preferito della pagina”. Come spiega Facebook, quando si utilizza questa impostazione, nulla cambia in termini di accesso ai contenuti (tutti possono trovare la tua Pagina), ma Facebook farà in modo di mostrarla in modo chiaro alle persone più importanti per te.

In breve attraverso questa funzione è possibile suggerire a Facebook qual è il nostro target, in modo da mostrare organicamente la pagina alle persone a noi più interessanti. Questo include i suggerimenti di pagina (Facebook suggerisce costantemente la nostra pagina gratis ad altre persone, invitandole a visitarci e a cliccare mi piace), e la scelta della visibilità dei nostri post.

pubblico-preferito-della-pagina-trucchi

Per impostare il pubblico preferito della pagina basta cliccare sul link apposito visibile nell’immagine precedente.

A questo punto sarà possibile scegliere il target più o meno allo stesso modo di quando si fa pubblicità. È possibile scegliere città o paesi, età, genere, interessi e lingue.

Ecco un esempio di come ho impostato il pubblico preferito per Trucchifacebook.com.

pubblico-preferito-della-pagina-trucchifacebook-movimentorevolution

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

DIRITTO BANCARIO IL GRUPPO DECIBA FRA I MIGLIORI IN ITALIA

deciba_consulenza_eccellenza

In Italia sono molteplici le società, i professionisti e le associazioni che si occupano di eseguire accertamenti su conti correnti e mutui, ma la differenza la farà affidarsi ad un gruppo serio, la giusta scelta farà la differenza fra vincere e perdere l’eventuale causa.

Abbiamo chiesto al gruppo DECIBA le procedure per eseguire mirati accertamenti

L’importanza di affidarsi a professionisti seri è basilare. In questi anni sono nate innumerevoli società, molte delle quali elargiscono illusorie promesse comportanti altrettante delusioni.

Contro la banca ci sono plurime possibilità che vanno dal trovare una soluzione stragiudiziale transando, all’intraprendere una causa legale. Di basilare importante è il modus operndi.

DECIBA vanta risultati molti importanti, in Rai così come in Mediaset hanno più volte riportato i successi del Gruppo, dalle sospensione di pignoramenti a imponenti risarcimenti. La principale regola che vale per tutte le professioni vale anche in questa realtà , e cioè serietà, professionalità ed etica.

Oggi aziende e privati hanno l’opportunità di ottenere risarcimenti importanti, se un mutuo supera il tasso soglia alla stipula del contratto, la banca dovrà restituire tutti gli interessi versati. Inoltre nel caso il mutuo sia ancora in corso, altre al recupero di cui sopra, gli interessi futuri non andranno pagati. Proviamo a pensare ad un mutuo di 30 anni, solitamente, quasi la metà della somma da rimborsare è costituito di interessi.

Per i conti correnti aziendali sono da tenere in grande considerazione quelli con affidamenti o con saldo a buon fine. Quando il cliente ha usufruito di questo servizio è molto probabile che la banca abbia commesso errori.

La domanda più frequente che il risparmiatore si pone è “se effettuo un controllo nei confronti della banca poi creo conflitto ? “. Questo purtroppo rientra nei luoghi comuni, poiché se la banca sbaglia, paga come qualsiasi altra azienda.

In questo settore la grande differenza la fa com più volte sottolineato la professionalità.
Per approfondire le informazioni sono reperibili su www.deciba.it

Chi controlla la banca e come ? segui il video

Da alcuni anni a questa parte è emerso come numerosi contratti bancari siano irregolari. Mutui, affidamenti e leasing, ma anche prestiti e “cessioni del quinto” gravati da irregolarità nel calcolo degli interessi, che fanno lievitare indebitamente l’importo della rata e del debito. In alcuni casi, le illiceità sono tali che le somme richieste a titolo di interesse superano il tasso soglia stabilito dalla Banca d’Italia, oltre il quale un contratto è in usura, illecito di rilevanza penale. Banca d’Italia, i cui vertici a ottobre sono finiti al centro di uno scandalo, è l’organo deputato al controllo dell’operato delle banche, ma fino ad oggi non ha assunto iniziative per limitare il fenomeno.

In presenza di usura si può chiedere un rimborso
Quando si riscontra usura, il contratto è da considerarsi nullo, ed il contraente deve rimborsare solo il capitale ricevuto in prestito, senza corrispondere alcun interesse. Nel caso di leasing pluriennali, e ancora di più nel caso dei mutui, gli interessi rappresentano una parte consistente dell’importo della rata, pertanto si tratta di una differenza significativa.

deciba_perizia_econometrica_esperti

Molti imprenditori si sono fatti risarcire. Alcuni imprenditori indebitati, soffocati dalle scadenze e dagli interessi, sottoponendo a verifica i propri contratti, hanno scoperto di pagare più del dovuto, ottenendo, in base alla situazione in essere, una riduzione del debito, o un rimborso. Alcune persone indebitate da molti anni, hanno scoperto di aver pagato così tanto, nel corso dei mesi, che non solo il debito in essere era da considerare estinto, ma addirittura dovevano essere rimborsati dall’istituto.

COME CONTROLLARE IL MUTUO

Arriva il software che verifica le anomalie bancarie
Far controllare i contratti adesso sarà più facile. Fino ad oggi, per verificare la liceità dei contratti e stabilire la consistenza delle somme pagate indebitamente, era necessario fare ricalcolare l’intero conto corrente o contratto bancario. Ora Deciba (Dipartimento Europeo Controllo Illeciti Bancari) ha sviluppato IADE, un software rivoluzionario che contiene i dati di migliaia di diversi contratti bancari, e che permette la verifica e la quantificazione di eventuali somme indebitamente corrisposte in modo preciso e impeccabile.

deciba_fenomeno_diritto_bancario

Con questo software, controllare la regolarità dei propri contratti diventa più facile e accessibile, e con l’apertura di uffici in tutta Italia, Deciba intende eliminare il fenomeno degli illeciti bancari. Secondo il presidente di Deciba, Gaetano Vilnò, “Fino a qualche anno fa, nessuno verificava la regolarità dei contratti bancari. Molti cittadini danno per scontato che le banche non facciano errori, che le cifre richieste siano quelle dovute. Purtroppo, l’esperienza ci insegna che non è così. Così come controlliamo che l’idraulico o il muratore eseguano i lavori con perizia, dobbiamo abituarci a controllare anche l’operato delle banche”.


Grandi risultati il TG della RAI né parla,bloccato pignoramento per usura bancaria

Deciba, un anno fa ha presentato un esposto all’Europa contro le numerose illiceità bancarie riscontrate nei contratti stipulati con le banche italiane, una situazione che in Europa non ha eguali. L’associazione chiede “come mai Banca d’Italia, organo deputato al controllo delle banche, non ha vigilato”, e anche il #Governo non abbia assunto nessun provvedimento, nonostante siano emersi numerosi casi irregolari. Governo italiano che, invece, è intervenuto tempestivamente per salvare le banche dal fallimento.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

BANCHE RISARCISCONO MA L’ILLUSIONE NON CI FA VEDERE

deciba_illusione_banche

Le banche attivano vere e proprie illusioni economiche,creano falso denaro ,false paure,falsi investimenti,oggi possiamo dire tranquillamente che negli ultimi anni sono stati il Peggio investimento Italiano .

E’ in corso una massiccia disinformazione,le Banche pagano ogni giorno risarcimenti e nessuno né parla .

Tutti parlano di crisi e nessuno parla come risolverla

deciba_perizia_econometrica_esperti

Se domani mattina tutte le aziende Italiane controllassero il proprio conto corrente l’economia Italiana cambierebbe radicalmente .

Attraverso un accertamento su conto corrente è possibile verificare quanto la banca ha preso in modo illecito,spesso parliamo di cifre enormi.

Perché non accade ?

Eppure è banale,ma i luoghi comuni e la mala informazioni incidono sicuramente anche in questo settore.

La maggior parte dei legali e commercialisti non conoscono il diritto bancario,difficilmente consigliano al proprio cliente un controllo econometrico,eppure ci sono leggi e sentenze che dichiarano vittorie su vittorie.

Conto correnti con affidamenti in particolare quelli prima del 2000 contengono spesso illeciti e reati che potrebbero sconvolgere l’economia aziendale,eppure nulla,niente,rimaniamo nell’ignoranza .

L’illusione dell’informazione è molto forte,nessuno parla di anatocismo,usura,indeterminatezza,riflettiamo,chi davvero potrebbe parlare di questi argomenti ? la maggior parte dei grandi media hanno come sponsor le banche stesse,fare reportage di questo tipo comprometterebbe sicuramente i rapporti commerciali

allora cosa fare

Sicuramente l’informazione aiuta,questo video vi aiuterà a comprendere davvero come l’azienda può difendersi e fare accertamenti adeguati .

Ulteriori informazioni
www.deciba.it
www.deciba-professional.it

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

BANCA : VADO A SBAGLIARE E TORNO

 

deciba_banche_diritto_bancario

BANCA : VADO A SBAGLIARE E TORNO

Questo la banca fa ogni giorno,l’accertamento dei rapporti bancari è ancora molto basso in Italia,fra il Governo che favorisce le Banche e l’Ignoranza le banche ogni giorno continuano a sbagliare indisturbate .

Nel silenzio dei media i Tribunali Italiani  emettono sentenze  contro le banche,i reati sono tanti,anatocismo,usura,indeterminatezza,pubblicità ingannevole,derivati ,la lista è infinita,eppure ancora non è “normale” fare un’accertamento. I fattori sono diversi,ignoranza,paura,scarsa informazione ,queste componenti psicologiche compromettono la scelta .

Non possiamo nascondere anche la scarsa preparazioni di alcuni professionisti che hanno creato ulteriori dubbi,certo,se la banca sbaglia paga ma attenzione,le segnalazioni di cause perse per lite temeraria o venditori di perizie senza un’adeguata preparazioni sono davvero tante .

Lo confermano anche i dati recentemente divulgati dall’Associazione DECIBA www.deciba.it oltre 50 mila perizie econometriche  sui mutui  in circolazione hanno conteggi matematici sbagliati,questo sarà un grande danno per molti utenti .

RECENTE INTERVENTO DI DECIBA A QUINTA COLONNA 

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/VyCCVX55mzs” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

 

DECIBA  da sempre informa e seleziona professionisti al fine di non incorrere in “venditori  di fantasie” . Mai fidarsi delle cose troppo facili,il DIRITTO BANCARIO è una specializzazione seria e richiede professionisti di vario tipo,avvocati,matematici,esperti bancari,solo un gruppo di lavoro simile può ottenere determinate risultati .

Oggi in rete possiamo segnalare  da Blog venditori di perizie a 50 Euro a blogger che appoggiano le banche a blogger che sfruttano la disperazione al fine di avere visibilità .

Contro la banca si vince,possiamo controllare il nostro Mutuo ,leasing.Conto corrente,l’importante è farlo con professionisti adeguati .

Sicuramente vi consigliamo chi ha ottenuto risultati e continua ad averne

www.deciba.it

www.deciba-professional.it

Contro la banca si vince.. ma attenzione a rivolgersi sempre a professionisti preparati .

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

GAETANO VILNO’ LE IMPRESE DEVONO CAMBIARE STRADA

deciba_algoritmi_usura_bancaria

Le Imprese Italiane devono cambiare ALGORITMO,fino a qualche tempo fa nessuno immaginava di controllare il proprio rapporto bancario,fortunatamente ci sono evoluzioni anche in questo senso .

Tutti sappiamo quanto in questi anni si è pagato di tasso di interesse ,massimo scoperto,usi piazza,anatocismo,eppure molte aziende Italiane non fanno accertamenti adeguati .

Questo argomento pare sia affrontato solo dalle imprese in difficoltà,invece tutti possono usufruire di tale opportunità .

COSE DA SAPERE

Sono verificabili i conto correnti dal 1952 in poi,l’importante non siano chiusi da oltre 10 anni,avere i conto correnti vecchi su conto correnti affidati equivale ad avere un tesoretto in casa senza esserne consapevoli .

Oggi la banca deve essere vista per quello che è un’azienda privata che vende denaro,fino a qualche anno fa il direttore era uno pseudo amico che ti consigliava investimenti e ci faceva anche da consulente,oggi sappiamo che le cose sono cambiate.

Oggi i poteri del direttore di banca sono molti limitati,esiste un ufficio fidi che decide se erogare abbiamo un ufficio fidi che decide se chiederci un rientro o allungare un affidamento. Il rapporto personale non esiste più,solo numeri e business

Controllare la Banca è diventata un’esigenza aziendale,spesso non serve neanche fare cause o rompere i rapporti,semplicemente si dimostra ciò che la banca ha preso in modo illecito e attraverso una transazione si chiude la facenda in tempi ragionevoli

Parliamo di numeri enormi,parliamo di centinaia di migliaia di Euro,eppure nessuno da voce a questo argomento .

deciba_perizia_econometrica_esperti

Un’analisi recente DECIBA stabilisce su un conto corrente di 25 anni con affidamento oltre 800 mila Euro che la banca deve restituire al cliente,casi del genere sono all’ordine del giorno .

Noi da molti anni vi invitiamo all’informazione,oggi vare verificare i propri rapporti bancari è un grande investimento .

Sono recenti anche le sentenze n°350 del 2013 dove evidenziato il superamento tasso soglia sul mutuo tutti gli interessi devono essere restituiti.

Informiamo e informiamoci,oggi un’azienda consapevole è un’azienda che effettua accertamenti sull’operato bancario .

Ulteriori informazioni

www.deciba.it
www.deciba-professional.it

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

DECIBA FENOMENO NEL DIRITTO BANCARIO

deciba_fenomeno_diritto_bancario

L’associazione DECIBA e il gruppo professionale ha raggiunto risultati unici in Italia

Prima per risultati prima per diffusione dell’informazione,i video trasmessi hanno raggiunti oltre 3 milioni di utenti,le pagine social ad oggi vantano oltre 300 mila fans.

I primi in Italia ad avere bloccato nel campo civile un’asta per usura bancaria

I primi a portare al grande pubblico la spiegazione sul Mutuo in Usura è perché controllare la propria banca

Fra i pochi che grazie a risultati eclatanti sono arrivati a RAI e Mediaset

Un gruppo di avvocati,matematici,esperti bancari di massimo livello,che ogni giorno grazie ai social arrivano a centinaia di migliaia di persone

I primi a portare al grande pubblico il rimborso sulla cessione del quinto dello stipendio

Primi in tanti argomenti,ovvio i nemici in questo campo sono tanti,l’informazione deviata è il peggior nemico del settore,da sempre vi invitiamo sempre a valutare fatti e risultati.

Possiamo dire che DECIBA in Italia rappresenta grande qualità morale e professionale,sono oltre 50 mila persone iscritte alla pagine social,questo permette a tutti noi di avere informazioni adeguate 350 giorni l’anno .

I grandi risultati deciba sono visibili i www.deciba.it

I grandi risultati DECIBA sono stati riprese dalle più grandi testate Italiane per arrivare persino ad ANSA,RAI,MEDIASET .

https://www.change.org/p/fineco-bank-non-pignorate-la-casa-a-una-malata-di-cancro

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/11/10/stop-al-pignoramento-della-casa-per-malata-di-cancro_248f6416-0d74-439a-88aa-baf4b3448479.html

Possiamo parlare tranquillamente di un fenomeno tutto Italiano DECIBA oggi rappresenta etica e grande qualità professionale .

Tutti parlano dei risultati DECIBA

http://news.you-ng.it/2015/07/15/deciba-associazione-che-ha-fatto-annullare-aste-giudiziarie/

http://it.blastingnews.com/finanziamenti/2015/12/deciba-sta-per-sconfiggere-definitivamente-usura-e-anatocismo-00675891.html

http://newseattualita.it/deciba-gli-eroi-moderni-che-dichiarano-guerra-alle-banche-24538

http://www.internews.biz/?p=21124

In rete possiamo trovare oltre 100 articoli di varie testate

IL Gruppo DECIBA vanta ad oggi numeri impressionati e con piacere possiamo dichiarare che è il nuovo FENOMENO ITALIANO .

GRAZIE DECIBA

INFO BANCHE : www.deciba.it
INFO EQUITALIA : www.dicie.it
INFO PROFESSIONALE : www.deciba-professional.it

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

DEBORAH BETTI IL BLOG SCONSIGLIATO “HATERS”

haters_deborah_betti_blog_commenti

E’ un popolo nel popolo che spesso si nasconde dietro a un alias virtuale e quando appoggia le mani sulla tastiera, odia. Invoca Hitler se si parla di ebrei, biasima le donne quando vengono aggredite o uccise, grida ai “froci” se si discute di diritti lgbt, e pubblica tweet di fuoco contro gli immigrati. Gli esperti li chiamano internet haters, quelli che odiano su internet, uomini e donne, cioè, che col favore dell’anonimato utilizzano sul web un linguaggio violento. Ma attenzione a tentare di rinchiuderli in una categoria: “Dietro al nickname ci sono persone di qualsiasi tipo”, spiega Stefano Chirico, vice questore aggiunto della Polizia di Stato e membro dell’Oscad, l’Osservatorio interforze contro gli atti discriminatori. “E’ come se la rete – spiega Silvia Brena, fondatrice di Vox, l’Osservatorio sui diritti – fosse un gigantesco lavatoio dove dare sfogo alle pulsioni più negative, che altrove verrebbero censurate: l’interlocutore non è presente, non è un individuo in carne e ossa, e quindi non ci si cura dei suoi sentimenti”.

Fonte :

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/08/23/internet-haters-chi-e-e-come-si-comporta-chi-odia-in-rete-obiettivi-dalle-donne-ai-gay-fino-agli-ebrei/2947067/

Un blog molto discusso,quello di Deborah Betti che ospita i famigerati “HATERS” Segnaliamo il blog avendo come argomento il “diritto bancario” infatti la Sig.ra Betti rivolgendosi alla società SDL CENTRO STUDI di Brescia per una pratica legale purtroppo per lei ha perso . Da quel momento ha deciso di aprire un Blog dove la maggior parte degli articoli sono legali all’indagine di operatori del campo del “diritto bancario ” con un’attenzione particolare alla società SDL CENTRO STUDI . Partita come “vittima” di tale società ne ha fatta quasi una professione,oggi raccoglie testimonianze di clienti scontenti mettendo insieme pezzi di fatti confusi al limite della diffamazione,infatti stati chiesti provvedimenti al giudice e ci sono cause in ballo.

I commenti degli articoli sono sempre molto pochi,ma abbiamo notato che i più frequenti sono proprio da HATERS .

Profili falsi che appoggiano l’articolo con parole spesso violente,solitamente un blog serio cancella questo tipo di atteggiamento osservando le risposte la deborah betti gli da credibilità

Ecco uno dei fans più accaniti di tale Blog il Sig. Pepito Sbazzeguti

Nel testo esprime sarcasmo,violenza e facendo nomi al limite della denuncia,teniamo presente che questo personaggio è presente in quasi tutti gli articoli proposti nel blog

deborah_betti_blog_commenti

Un’altro fans accanito è ROCCO nei commenti esprime spesso offese alimentando odio con parole ben definite ,come potete notare cè grande maestria nel mettere insieme parole in grassetto con nomi specifici,questo è un’altro esempio di HATERS .

deborah_betti_blog_sdl_centro_studi

Un altro personaggio è tale Antonio Russo ragazzo di Napoli consulente di IWBANK ,pare venda investimenti e forse faccia qualche perizia,in alcuni commenti si proclama “esperto bancario ” I suoi commenti sono di questo livello,un HATERS al limite della denuncia . Dalle informazioni che abbiamo sono iniziate le procedure legali .

img_4531

Sempre nel Blog abbiamo un altro fake con modalità HATERS,linone di fantasia è SERAFICO . Anche in questo caso offese,diffamazioni,atteggiamento che porta all’odio . Anche in questo caso sono in essere indagini .

haters_blog_deborah_betti

Ogni Blog può avere i suoi HATERS,normalmente un blogger serio le cancella o comunque le modera,la cosa sicuramente che porta riflessione è che Deborah Betti alimenta gli HATERS alla discussione .

deborah_betti_commenti_deciba_sdl

possiamo definirlo un BLOG CREDIBILE ? NOI LO SCONSIGLIAMO

Questo materiale dovrebbe fare riflessioni su personaggio Betti e Company,la cosa importante è dare la giusta importanza alle cose.

Cadere in informazioni sbagliate è molto semplice,da oltre 10 anni vi diamo informazioni al fine di riflettere e fare le giuste ricerche.

Il blog in oggetto non ci convinceva già qualche tempo fa,a voi le riflessioni del caso .

http://www.movimentorevolution.it/?p=4649

Un’ultima riflessione …Il consulente IWBANK Antonio Russo commenta sul blog di Deborah Betti ..Poi Deborah Betti consiglia di fare investimenti proprio con IWBANK ???

antonio_russo_iwbank_investimenti_attenzione_deborah_betti

Facciamo due conti

8 COMMENTI

5 PROFILI FALSI
N° 1 ANTONIO RUSSO IWBANK
N°1 DEBORAH BETTI
N°1 DAVIDE PORZANI

Davide Porzani si definisce un perito e tenta di difendersi su fatti inesistenti dell’articolo , povero ragazzo,facendo una ricerca il perito Davide Porzani è stato diffidato dall’associazione DECIBA .

davide_porzani_diffida_deciba_perito

LA PROVA DELLA DIFFIDA A DAVIDE PORZANI

davide_porzani_diffida_perito

Come potete vedere è tutto documentato e non lascia spazio a strumentalizzazioni o ipotesi di vario genere

Sono in corso accertamenti ,intanto questo articolo qualche dubbio lo apre .

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento