Deutsche Bank abbandonerà l’Italia – Migliaia di licenziamenti.

La presenza della Deutsche Bank in Italia non è più strategica e presto la banca annuncerà il nuovo piano di ristrutturazione / ridimensionamento delle su strategie, con i soliti tagli alle risorse uDeutsche Bankmane, questo almeno da alcune attendibili fonti di organi di stampa internazionali.

La notizia è fresca ma sta facendo già preoccupare migliaia di persone e famiglie italiane, che molto probabilmente, vedranno il loro posto di lavoro andare in fumo. La Deutsche Bank sta “ipotizzando” seriamente di abbandonare l’Italia o per lo meno di rivedere la propria attività commerciale nel Paese.

Siamo alle solite, quando una azienda, grande o piccola , italiana o estera ha problemi, le strategie dei manager non si differiscono , la prima cosa da fare è TAGLIARE!

Di solito è la “mala gestione” che conduce le  imprese a questi nefasti risultati, e di solito gli artefici della cattiva gestione NON pagano mai.

La banca è un’azienda e se un’azienda NON rispetta i suoi Clienti li perde, prima o poi, e le banche stanno cominciando a rendersene conto, ma veniamo a Deutsche.

I primi passi di tale “ristrutturazione” probabilmente avverranno con la vendita di filiali e il Deutsche Banktaglio dei dipendenti ( la cosa più importante ). Lo hanno riferito a Reuters ben cinque fonti vicine alla vicenda. La Reuters è un’agenzia di stampa britannica. Fa parte del gruppo Reuters Group plc con sede a Londra nata nel 1858.

La parola dell’agenzia di stampa , solitamente affidabile, si scontra però con quella della  banca che in un comunicato ufficiale ha smentito le “speculazioni stampa” , precisando che “l’Italia rimane un mercato chiave per Deutsche Bank e qualsiasi rumor di un presunto ritiro sarebbe totalmente infondato”.

L’Italia è il secondo mercato retail per Deutsche Bank dopo la Germania, con 4.000 dipendenti e circa 300 filiali, ma come abbiamo detto, secondo alcune fonti  la revisione potrebbe portare a un’ampia riduzione delle attività e potrebbe aprire la strada anche a una ” eventuale futura uscita dal paese “.

Domani il co-Ceo di Deutsche Bank è atteso a Francoforte dove delineerà i nuovi piani dell’Azienda ( perché le banche questo sono, un Azienda ), sperando che questa “speculazione stampa” così come definita dai vertici di Deutsche possa ritenersi solo un rumor.

Le fonti di questo articolo sono: Wallstreetitalia ; Reuters.

www.risarcimentomutui.it – www.disinformazionebancaria.it – www.rimborsobancario.it – www.movimentorevolution.it – www.sdebitamento.it – www.deciba.it – www.equistop.it – www.ilfalsoquotidiano.it

Questa voce è stata pubblicata in banca, controlli, notizie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.