Produzione industriale italiana in crescita? Non esattamente!

Produzione industriale italiana in aumento? Sì, ma ben sotto le aspettative e l’aumento è dovuto a cause “fisiologiche esterne”, come il calo del prezzo del petrolio.

crescita-industria-italiana-made-in-italyTutti i principali giornali nazionali titolano che l’Italia ormai ha imboccato la strada della crescita in quanto, la produzione  industriale si conferma a settembre in aumento di  un +0,2% su base mensile e + 1,7% su base annua. Quello che non dicono è che in realtà siamo ben sotto le aspettative: le previsioni erano infatti per un aumento dell’1,8% annuale e di un 0,5% su base mensile.
italy-industrial-production1

italy-industrial-production-mom2I fattori che hanno dunque portato all’aumento della produzione industriale (comunque molto bassa come sottolineato anche in un editoriale del Prof Valori su ilfalsoquotidiano.it, n.d.r.),  sono da imputare principalmente al calo del prezzo del petrolio, alla svalutazione dell’euro. Il paese che può vantare una vera e propria ripresa dell’industria sono gli USA. L’ultimo dato relativo alla disoccupazione statunitense, indica un calo sostanzioso: -5%.
Nonostante il quadro internazionale “favorevole”, le diminuzioni maggiori si rilevano nei settori dell’attività estrattiva (-4,5%), nelle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-4,0%) e nelle altre industrie manifatturiere (-2,5%). Il che significa che il tessile italiano e la manifattura, risentono sempre della perdita di competitività indotta dall’euro nel mercato intraeuropeo, oltre agli accordi commerciali siglati da Bruxelles sulla rimozione delle misure anti dumping sul  tessile proveniente dall’extra UE, ad esempio quello dal VietnamFattore quest’ultimo che sta rovinando il tessile e la manifattura italiana. Infatti gli ultimi dati sulla produzione manifatturiera italiana non sono dei più rosei e per fine anno difficilmente la produzione industriale segnerà dati molto positivi.
italy-manufacturing-production3In conclusione: la “crescita” dell’industria italiana (sicuramente flebile, n.d.r.) non è merito di questo governo e di questa Europa. Semplicemente essa resiste nonostante la moneta unica e un governo accondiscendente verso l’UE.

Fonte: Il Falso Quotidiano

Questa voce è stata pubblicata in Il Falso Quotidiano, informazione, Notizie e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.